Sentieri

Natura - Casello delle Sponze - (ph. M. Gallo)
Natura - Casello delle Sponze - (ph. M. Gallo)
  • Natura - Casello delle Sponze - (ph. M. Gallo)
  • Natura - Casello delle Sponze - (ph. Google Maps)
All'interno del parco appositi cartelli in legno segnalano 6 sentieri con l'indicazione dell'itinerario, i chilometri e il tempo necessario, il dislivello  e la difficoltà.

  • Sentiero n. 1 - Itinerario: Pietre Bianche - Lago della Paglia (area picnic)
    • Accesso: strada provinciale Fagnano Castello - Cetraro (tra il km 28 e il km 29)
    • Sviluppo: km 6,800
    • Percorrenza: circa 2 ore e mezza
    • Dislivello: m 346 in salita
    • Difficoltà: percorso facile con tratti di media difficoltà nella parta iniziale.
    • Partenza da quota 708 metri.
    • Sviluppo: Si cammina in mezzo a un bosco di faggio fino alla località Piano di Zanche dove si può notare il pino strombo. Proseguendo ricompare la faggeta e si inizia a intravvedere qualche piantina di abete bianco. Si arriva al lago di Pressico. Qui si può approfittare di una fontana per riempire le borracce. L'itinerario, quindi, riporta nella faggeta che accompagna la passeggiata fino alla località Fonnente da cui si origina un rigagnolo lungo il quale vegeta la felce maschio. Intorno maestosi e longevi esemplaridi faggio (qualcuno ha 350 anni). Percorrendo altri 400 metri appare il lago della Paglia intorno al quale è stata realizza un'area picnic completa di fontana.
  • Sentiero n.2 - Itinerario: Contrada Ferraro - Monte Caloria
    • Accesso: strada provinciale Fagnano Castello - Cetraro (al km 29)
    • Sviluppo: km 5
    • Percorrenza: circa due ore
    • Dislivello: m 589 in salita
    • Difficoltà: percorso facile con tratti di media difficoltà
    • Partenza da quota 594 metri.
    • Sviluppo: La partenza iniziale scorre tra i castagni. Intorno ai 700 m parte la faggeta che copre l'intero percorso fino al monte Caloria. Proseguendo si passa per monte Stefano lo Zoppo e si arriva in località Lurdicoso. Nel sottobosco vegeta la pervinca minore. Il sentiero continua e passa vicino alla zona dei laghi (Trifoglietti e Due Uomini) per poi inerpicarsi, con un tracciato poco visibile, fino alla vetta del Caloria.
  • Sentiero n. 3 - Itinerario: Lago Trifoglietti - Lago del Frassino
    • Accesso: Lago trifoglietti
    • Sviluppo: km 3
    • Percorrenza: circa 1 ora
    • Dislivello: m 18 in salita
    • Difficoltà: percorso facile
    • Sviluppo: E' il sentiero più interessante dal punto di vista naturalistico e scientifico. Dopo una perlustrazione intorno al lago Trifoglietti (delle sue caratteristiche è stato già scritto in precedenza), si prosegue nella faggeta costeggiando il monte Caloria e passando per la fontana Caloria. Quindi si scende dal versante opposto dove si  incontrano giovani piante di abete bianco ed esemplari adulti di pino nero d'Austria. Qui si trova il lago Frassino ormai interrato. Continuando si esce sulla Provinciale che porta al casello forestale Sponze.
  • Sentiero n.4 - Itinerario: Timpa del Forno - Serra Triacolo (area picnic)
    • Accesso: Timpa del Forno passando da contrada Mirabelli
    • Sviluppo: km 4,200
    • Percorrenza: circa 2 ore e mezza
    • Dislivello: m 639 in salita
    • Difficoltà: percorso con tratti iniziali molto difficoltosi e impegnativi; si consiglia un equipaggiamento adeguato
    • Sviluppo: Questo sentiero non è tracciato. Corre lungo il letto del torrente Pedalino la cui risalita presenta notevoli difficoltà (soprattutto in alcuni tratti). A Timpa del Forno, che è la parte iniziale, si possono notare rocce dolomitiche affioranti (qui un tempo c'era una cava). La passeggiata prosegue all'interno di un castagneto e poi di una faggeta. Arrivati a Serra Triacolo (quota 1112 metri slm) si può godere un magnifico panorama sulla catena del Pollino che degrada verso il mare Jonio. Nelle zone più umide vegeta l'ontano nero. Proprio sotto la serra c'è il lago di Astone.
  • Sentiero n. 5 - Itinerario: Fagnano Castello - Casello forestale Sponze
    • Accesso: abitato di Fagnano Castello
    • Sviluppo: km 3,200
    • Percorrenza: circa 1 ora
    • Dislivello: m 491 in salita
    • Difficoltà: percorso facile
    • Sviluppo: Percorrendo la "strada nuova" dall'abitato di Fagnano Castello si entra in un castagneto e si prosegue fino alla località Stornatura. La passeggiata, quindi, continua su un piccolo sentiero lungo il torrente della Madonna. Qui cresce il faggio (con esemplari anche di 300 anni) e l'abete bianco. Risalendo il corso d'acqua (numerose le felci presenti) si incontrano sulla sinistra i resti di un antico vivaio forestale. Arrivati quasi alla sorgente si attraversa facilmente il torrente per trovare sull'altra sponda il casello Sponze.
  • Sentiero n.6 - Itinerario: Vote di Savuco - Casello forestale Sponze
    • Accesso: sulla sinistra della strada Fagnano - Sponze (quasi all'altezza del lago Frassino)
    • Sviluppo: 1,800
    • Percorrenza: circa 1 ora
    • Dislivello: m 38 in discesa
    • Difficoltà: percorso facile
    • Sviluppo: Il sentiero, quasi pianeggiante, si inoltra tra faggi, pini neri e abeti bianchi. Da queste parti vive il più grosso abete bianco della zona (per ammirarlo bisogna lasciare il tracciato e, sulla destra, inoltrarsi nel bosco per circa 50 metri). Il sentiero ad un certo punto scende nella faggeta fino a incrociare la stradina che da S. Antonio porta al casello forestale Sponze.